Risotto con i fagioli

Piatto completo grazie alla combinazione del riso (fonte di carboidrati) con i fagioli secchi (fonte di proteine).

La preparazione del piatto con i legumi secchi è più lunga perchè prevede 12 ore o più di ammollo e circa 1-2 ore di cottura; tuttavia è possibile accorciare i tempi in questo modo:

  1. utilizzare la pentola a pressione permette di accorciare il tempo di cottura dei legumi. Per i fagioli bastano 30 minuti dal fischio.
  2. preparare con anticipo i legumi: questo modus operandi, tipico del meal preparation, consiste nel scegliere un giorno della settimana in cui si ha più tempo a disposizione (in genere il weekend) e preparare parte degli alimenti che si consumeranno durante la settimana. Ad esempio, il sabato pomeriggio si mettono i legumi scelti (fagioli, ceci, fave…) in ciotole diverse e li si lascia in ammollo per tutta la notte. La domenica mattina si procede alla cottura separata dei diversi legumi e una volta cotti e raffreddati, li si ripone in frigorifero o in congelatore. In questo modo, quando durante la settimana si deciderà di preparare un piatto contenete legumi, basterà riscaldarli.

Risotto con i fagioli

Ingredienti
  

Per i fagioli

  • 30g a testa fagioli secchi da lasciare in ammollo per 12h
  • 1 foglia di alloro

Per il risotto

  • riso
  • mezza cipolla 
  • 1 cucchiaio concentrato di pomodoro
  • brodo vegetale preparato con 1 carota, 1 sedano, 1 cipolla, 5 grani di pepe, 1 cucchiaino di sale e a piacere 2 chiodi di garofano/2 bacche di ginepro (oppure utilizzare del dado fatto in casa)
  • olio extravergine di oliva

Procedimento
 

  • Inizia sciacquando i fagioli e facendoli cuocere in acqua aromatizzata con alloro. Lascia cuocere per 1 ora e mezza oppure 45 minuti in pentola a pressione. Aggiungi un pizzico di sale solo a cottura ultimata.
  • Nel frattempo prepara il brodo vegetale.
  • Trita la mezza cipolla e falla imbiondire in una pentola con un goccio di olio. Poi aggiungi il riso e fai tostare bene i chicchi. A piacere sfuma con del vino bianco. Aggiungi un mestolo di brodo, il concentrato di pomodoro e i legumi cotti. Continua la cottura per circa 15-20 minuti aggiungendo il brodo poco alla volta.
  • Una volta cotto spegni il fuoco e aggiungi del grana.

Pasta con crema di fagioli

Ricetta veloce da preparare all’ultimo momento grazie all’utilizzo dei fagioli in scatola. Ho utilizzato dei borlotti, ma è possibile sostituirli con altre varietà di fagioli oppure con i ceci o le lenticchie.

Pasta con crema di fagioli

Ingredienti
  

  • pasta di semola o integrale
  • 1 vasetto di fagioli (si possono utilizzare anche i fagioli secchi lasciati in ammollo per 10-12 ore e successivamente cotti)
  • 1 rametto di rosmarino
  • mezza cipolla
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Procedimento
 

  • Taglia la cipolla a cubetti e falla stufare in un pentolino con dell'olio e dei rametti di rosmarino.
  • Aggiungi i fagioli, mezzo bicchiere di acqua e un pizzico di pepe. Lascia cuocere per 5 minuti poi frulla fino ad ottenere una cremina.
  • Cuoci la pasta in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. Ti consiglio di tenere un po' di acqua di cottura perchè la crema di fagioli tende ad asciugare la pasta.
  • Scola la pasta, versala nuovamente nella pentola e aggiungi la crema di fagioli con qualche cucchiaio di acqua di cottura.
    A piacere aggiungi un filo di olio a crudo e del pepe macinato al momento.

Pasta fatta in casa con i ceci

Piatto tipico del sud Italia che prevede l’utilizzo di ceci secchi (eventualmente decorticati) e la preparazione della pasta fatta in casa.

Pasta e ceci

Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 200g farina di tipo 1 o semola
  • 2 uova
  • 150g ceci secchi da lasciare in ammollo per 12-24 ore
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • spezie: 5-6 grani di pepe, 2 chiodi di garofano o bacche di ginepro
  • rosmarino
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Procedimento
 

  • Per la pasta fresca: creare con la farina una fontana e posizionarci le 2 uova. Con una forchetta mescolare le uova e aggiungere pian piano la farina dei bordi interni in modo da non far uscire le uova. Continuare a lavorare con la forchetta poi impastare a mano fino ad ottenere un panetto sodo. Lasciar riposare per 30 minuti/un’ora ben coperto in modo che non si secchi.
    In una pentola mettere acqua, il pepe, i chiodi di garofano/bacche di ginepro, i ceci e cuocere per 1 ora e mezza/ 2 ore (con la pentola a pressione 45 minuti). Salare solo a cottura terminata. Quando cotti scolare con una schiumarola, conservando l’acqua di cottura.
    Frullare un terzo dei ceci con dell’acqua di cottura (serviranno a rendere il risultato più cremoso).
    Nel frattempo stendere la pasta fresca con il mattarello o la macchinetta e tagliare a rettangoli.
    In una pentola mettere il soffritto di sedano, carota, cipolla, degli aghi di rosmarino tritati a pezzettini e un goccio di olio. Lasciar cuocere per qualche minuto poi aggiungere i ceci in modo da insaporirli. Versare qualche mestolo di brodo di cottura dei ceci, la pasta fresca e i ceci frullati. Lasciar cuocere per qualche minuto.
    Se risultasse troppo denso aggiungere del brodo.
    Versare nel piatto e aggiungere a piacere un goccio di olio, del grana e del pepe macinato fresco.

Note

E’ possibile sostituire la pasta fresca con 200g di pasta secca corta.

Risotto allo zafferano con le lenticchie

Ricetta che prevede l’utilizzo delle lenticchie secche. Nel caso di maggiore sensibilità ai legumi (es. gonfiore o meteorismo dopo il loro consumo) si possono scegliere le lenticchie secche decorticate.

Risotto allo zafferano e lenticchie

Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 200g riso
  • 1 cipolla (metà per il risotto e metà per le lenticchie)
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 150g lenticchie secche da lasciare in ammollo per un'oretta
  • 2-3 foglie di salvia
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • zafferano
  • brodo vegetale preparato con 1 carota,preparato con 1 carota, 1 sedano, 1 cipolla, 5 grani di pepe, 1 cucchiaino di sale e a piacere 2 chiodi di garofano (oppure utilizzare del dado fatto in casa)

Procedimento
 

  • Preparare il brodo vegetale.
    Per le lenticchie: iniziare tagliando la cipolla, la carota e il sedano a cubetti sottili. Poi in una pentola dai bordi alti versare dell'olio, metà cipolla, la carota, il sedano, la salvia, l’alloro e lasciar soffriggere per qualche minuto.
    Aggiungere le lenticchie scolate dall'acqua di ammollo e versare del brodo.
    Lasciar cuocere per circa 30-40 minuti. Il composto finale non deve risultare troppo liquido. Salare solo a cottura ultimata.
    A questo punto iniziare la classica preparazione del risotto: in un tegame far soffriggere la cipolla tritata, poi aggiungere il riso e lasciar tostare per qualche minuto, infine sfumare con del vino bianco (facoltativo).
    Aggiungere la bustina di zafferano, poi continuare la cottura per circa 15-20 minuti aggiungendo il brodo poco alla volta.
    Servire posizionando sul fondo del piatto il risotto e sopra un mestolo di lenticchie.

Note

Se avanzano delle lenticchie potete congelarle; in questo modo le avrete già pronte per una nuova ricetta:
  • lenticchie con pane bruschettato all’olio e rosmarino 
  • crema di lenticchie: basterà frullare le lenticchie pronte e aggiungere un mestolo di brodo per renderle più morbide.

Risotto con i legumi

Piatto completo grazie alla combinazione del riso (fonte di carboidrati) con i legumi secchi (fonte di proteine).

La preparazione con i legumi secchi è più lunga perchè prevede 12 ore o più di ammollo e circa 1-2 ore di cottura; tuttavia è possibile accorciare i tempi in questo modo:

  1. utilizzare la pentola a pressione permette di accorciare il tempo di cottura dei legumi.
  2. preparare con anticipo i legumi: questo modus operandi, tipico del meal preparation, consiste nel scegliere un giorno della settimana in cui si ha più tempo a disposizione (in genere il weekend) e preparare parte degli alimenti che si consumeranno durante la settimana. Ad esempio, il sabato pomeriggio si mettono i legumi scelti (fagioli, ceci, fave…) in ciotole diverse e li si lascia in ammollo per tutta la notte. La domenica mattina si procede alla cottura separata dei diversi legumi e una volta cotti e raffreddati, li si ripone in frigorifero o in congelatore. In questo modo, quando durante la settimana si deciderà di preparare un piatto contenete legumi, basterà riscaldarli.

Risotto con i legumi

Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 240g riso
  • 60g fagioli secchi da lasciare in ammollo per 12h
  • 60g ceci secchi da lasciare in ammollo per 12h
  • 1 cipolla (metà per la cottura dei legumi e metà per il risotto)
  • 1 cucchiaio concentrato di pomodoro
  • 1 foglia di alloro, 5 grani di pepe e 2 chiodi di garofano oppure 2 bacche di ginepro
  • brodo vegetale preparato con 1 carota,preparato con 1 carota, 1 sedano, 1 cipolla, 5 grani di pepe, 1 cucchiaino di sale e a piacere 2 chiodi di garofano (oppure utilizzare del dado fatto in casa)
  • olio extravergine di oliva

Procedimento
 

  • Iniziare sciacquando i legumi e facendoli cuocere in acqua aromatizzata con alloro, mezza cipolla, il pepe e i chiodi di garofano. Lasciar cuocere per 1.5 ore oppure 45 minuti in pentola a pressione. Salare solo a cottura ultimata.
    Nel frattempo preparare il brodo vegetale.
    A questo punto iniziare la classica preparazione del risotto: in un tegame soffriggere la cipolla tritata per qualche minuto, poi aggiungere il riso e lasciar tostare per qualche minuto, infine sfumare con del vino bianco (facoltativo).
    Aggiungere un mestolo di brodo, il concentrato di pomodoro e i legumi cotti.
    Continuare la cottura per circa 15-20 minuti aggiungendo il brodo poco alla volta.
    Una volta cotto spegnere il fuoco e aggiungere del grana.