Risotto allo zafferano con le lenticchie

Ricetta che prevede l’utilizzo delle lenticchie secche. Nel caso di maggiore sensibilità ai legumi (es. gonfiore o meteorismo dopo il loro consumo) si possono scegliere le lenticchie secche decorticate.

Risotto allo zafferano e lenticchie

Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 200g riso
  • 1 cipolla (metà per il risotto e metà per le lenticchie)
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 150g lenticchie secche da lasciare in ammollo per un'oretta
  • 2-3 foglie di salvia
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • zafferano
  • brodo vegetale preparato con 1 carota,preparato con 1 carota, 1 sedano, 1 cipolla, 5 grani di pepe, 1 cucchiaino di sale e a piacere 2 chiodi di garofano (oppure utilizzare del dado fatto in casa)

Procedimento
 

  • Preparare il brodo vegetale.
    Per le lenticchie: iniziare tagliando la cipolla, la carota e il sedano a cubetti sottili. Poi in una pentola dai bordi alti versare dell'olio, metà cipolla, la carota, il sedano, la salvia, l’alloro e lasciar soffriggere per qualche minuto.
    Aggiungere le lenticchie scolate dall'acqua di ammollo e versare del brodo.
    Lasciar cuocere per circa 30-40 minuti. Il composto finale non deve risultare troppo liquido. Salare solo a cottura ultimata.
    A questo punto iniziare la classica preparazione del risotto: in un tegame far soffriggere la cipolla tritata, poi aggiungere il riso e lasciar tostare per qualche minuto, infine sfumare con del vino bianco (facoltativo).
    Aggiungere la bustina di zafferano, poi continuare la cottura per circa 15-20 minuti aggiungendo il brodo poco alla volta.
    Servire posizionando sul fondo del piatto il risotto e sopra un mestolo di lenticchie.

Note

Se avanzano delle lenticchie potete congelarle; in questo modo le avrete già pronte per una nuova ricetta:
  • lenticchie con pane bruschettato all’olio e rosmarino 
  • crema di lenticchie: basterà frullare le lenticchie pronte e aggiungere un mestolo di brodo per renderle più morbide.